Meteo: SFURIATA di freddo e NEVE, presto sull’Italia. I dettagli

Situazione generale

Prosegue senza sosta l’anomalia meteo climatica che grava ormai da giorni e giorni su tutta l’Italia. Oltre al bel tempo, anche il quadro termico risente della presenza di una vasta area di alt pressione. Le temperature massime infatti, hanno ormai raggiunto un aspetto totalmente primaverile con picchi interno ai 20°C specialmente al centro sud. Questa situazione ormai di stallo e alquanto anomala, pare sia destinata a sbloccarsi nei prossimi giorni. Vediamo quando e quali saranno le aree interessate.

Venerdì sera cambia tutto. Vediamo dove

Nel corso della giornata di Venerdì, l’alta pressione muoverà il suo centro motore più ad est rispetto alla sua posizione attuale. Questo suo spostamento, comincerà a fare affluire aria molto fredda verso le Regioni meridionali dove è atteso un generale rinforzo dei venti freddi nord orientali. Tramontana, Bora, con raffiche oltre i 50Kmh, investiranno gran parte del sud dove è atteso anche un moderato peggioramento delle condizioni meteo.





Sabato la giornata più pesante

Sabato sarà davvero una giornataccia per le Regioni meridionali dove oltre ai forti venti, le mareggiate ed il freddo pungente, si dovrà fare i conti anche con un moderato maltempo che provocherà qualche nevicata fino a quote molto basse in particolare sui monti calabresi e nord orientali della Sicilia. Continueranno a soffiare impetuosi venti di Bora e Tramontana con elevato rischio anche di Mareggiate. I forti venti colpiranno anche tutta l’area del basso Tirreno e fino alla Sardegna. Crollano le temperature rispetto a queste miti giornate di sole con differenze anche oltre i 10°C. La situazione dovrebbe dare segnali di miglioramento da Domenica quando vento e freddo insisteranno anche al sud ma in un contesto meteo via via più soleggiato.

Come andranno le cose sul resto d’Italia.

Su tutto il Nord Italia e gran parte del centro, gli effetti di questi freddi venti nord orientali, si faranno sentire solo dal punto di vista termico in particolare nelle temperature minime. Fra sabato e domenica infatti, i valori notturni potrebbero riprendere a scendere di alcuni gradi sotto lo zero su tutto il nord fino alle aree interne della Toscana, dell’Umbria e del Lazio. Il buon soleggiamento invece, mitigherà il freddo notturno. Nonostante sia atteso un generale calo termico anche di giorno infatti, il clima si manterrà tutto sommato anche in parte gradevole o per meglio dire più consono al periodo.

Torna l’inverno allora?

Beh, diciamo che si potrebbe attivare una parentesi a tratti anche seriamente invernale soprattutto per il sud Italia. In seguito, tuttavia, l’alta pressione potrebbe tornare protagonista vanificando così i tentativi da parte dell’inverno di riconquistarsi quella fetta di Febbraio che, a conti fatti, gli spetterebbe di diritto. Vediamo ovviamente col passare dei giorni come evolverà la situazione.

Stefano Ghetti