Statistiche web
22 Luglio 2024
Meteo Italia

Meteo: da Martedì 29 l’Italia si veste D’AUTUNNO. Il tempo peggiora e le temperature crollano.

C’è chi dirà finalmente e che chi invece non sarà molto felice in merito a quanto sta per proporci l’atmosfera. Il quadro meteorologico generale infatti è in procinto di subire una vera e propria svolta. Dal caldo eccessivo di questi giorni passeremo infatti ad una situazione ben diversa. Insomma, l’Italia si veste D’AUTUNNO, il tempo peggiora e le temperature crollano. Andiamo a vedere più nel dettaglio cosa ci aspetta per i prossimi giorni. Iniziamo dalla giornata di martedì 29 quando i cieli delle regioni settentrionali si faranno decisamente più cupi e nel frattempo cadranno piogge sparse in graduale trasferimento verso le zone nord della Toscana specie lungo lo coste. Nel corso della serata e della successiva notte cominceranno a soffiare venti freddi di Bora sul Nordest, annunciando così l’arrivo di un ulteriore peggioramento. Mercoledì 30 pioverà ancora sulle regioni settentrionali seppur in forma discontinua. La situazione andrà invece peggiorando soprattutto al Centro dove arriveranno forti piogge e alcuni temporali come in Toscana, nelle Marche, a seguire verso l’Umbria, il Lazio e l’Abruzzo. Qualche pioggia bagnerà anche la Sicilia specie nel pomeriggio. Tempo migliore invece sulla Sardegna e al Sud in particolare nella prima parte del giorno. Calano bruscamente le temperature al Centro Nord. Giovedì 31 il maltempo e l’aria fredda si sposteranno anche verso il Sud e sulla Sardegna. Il brutto tempo si andrà poi a concentrarsi nella notte intorno alla Sardegna in rapido movimento verso il basso Tirreno e le aree del Sud. Venerdì 1 Novembre, ancora piogge e qualche temporale  fra la Sardegna, il Lazio e su gran parte delle regioni meridionali. Il meteo sarà variabile invece sul resto d’Italia ma in un contesto più asciutto. Farà decisamente più freddo ovunque. Se tutto verrà confermato, anche nel corso del successivo fine settimana il meteo sarà destinato a subire un nuovo e deciso peggioramento a causa di una perturbazione nord atlantica. Rimaniamo comunque in attesa di ulteriore conferme.
metti mi piace alla nostra Pagina FaceBook
Di Stefano Ghetti