METEO: oltre alpe ci sono METRI DI NEVE. E in Italia farà caldo.

Meteo: basta valicare l’arco alpino per essere sommersi dalla NEVE. Ecco dove e perché

A cura di Stefano Ghetti

In meteorologia viene definito “effetto Stau” ( termine tedesco) ma noi preferiamo definirlo all’italiana “azione di blocco o di ristagno”. E’ quanto sta succedendo in questi giorni sui versanti esteri delle Alpi e ne sono la chiara dimostrazione le forti e persistenti nevicate che stanno letteralmente seppellendo alcune zone della Svizzera, dell’Austria e della Germania. Cerchiamo di capire cosa sta succedendo.

Quando le correnti fredde da nord puntano dritte verso l’Italia, devono fare i conti con le alte montagne dell’arco alpino. Le masse d’aria fredda non riescono totalmente a valicare le Alpi e si addossano ad esse in una sorta, come detto, d’azione di blocco o di ristagno. Gioco forza, nubi e precipitazioni, rimangono bloccate sul versante estero delle Alpi dove le nevicate risultano abbondanti e continue. Viceversa, sul versante opposto e dunque su quello italiano, troviamo un tipo di tempo diametralmente opposto dove il bel tempo regna quasi indisturbato e la parte d’aria fredda che riesce a valicare l’arco alpino, si getta verso valle seccandosi e riscaldandosi. Fenomeno ben conosciuto con il nome di favonio o Fohn alpino.

I venti di caduta cominceranno da domani a spazzare molte zone delle pianure del nord, dalla Lombardia, all’est del Piemonte e fino all’Emilia con un generale aumento termico. Sul versante estero invece, continueremo ad avere nevicate sparse che non faranno altro che aggravare la situazione già di per se piuttosto allarmante.